Stabilizzazione della Rotaia

Laddove il binario deve essere costruito su sottofondo morbido con una scarsa capacità di carico, è stato dimostrato che l'uso di geogriglie ad alto modulo ad ampia apertura è in grado di ridurre l'assestamento della zavorra e di mantenere la geometria del binario. 

Fornitura di GeoSintetici Dal 1990

Dai un'occhiata al nostro downloads per maggiori informazioni

Stabilizzazione della Rotaia

Geofabrics RK4 combina le prestazioni di filtrazione di RK1 con geogriglie di grande apertura per prestazioni ottimali e tempi di installazione migliori. L'elevato allungamento di RK1 assicura che la zavorra sia in grado di interbloccare la geogriglia, impedendo così il movimento laterale e riducendo così l'assestamento.

Il rapido passaggio dei treni applica carichi dinamici al terreno con conseguenti cicli di compressione e decompressione molto intensi. Le fondamenta, essendo così sottoposte a sollecitazioni di fatica, possono subire fratture fino al punto di collasso. In queste condizioni, sono necessari sia strati di aggregato molto spessi, sia manutenzioni frequenti e costose (sebbene questi costi di manutenzione siano elevati, il fattore di costo di gran lunga più importante è la riduzione delle entrate causata dall'interruzione dei servizi).

Geofabrics Il geocomposito RK4, posato alla base della massicciata ferroviaria, vincola l'aggregato confinandolo lateralmente e creando le necessarie forze di trazione. Lo spessore dell'aggregato può quindi essere ridotto per ottenere risparmi sui costi.

Geofabrics RK4 permette l'installazione sia del componente geotessile che della griglia allo stesso tempo, dando un prodotto che fungerà da confinamento per la zavorra e fornirà filtrazione e separazione.

Geocomposito su binario

Prodotti correlati

Geocomposito per Rotaia con geogriglia e geotessile

RK4

Ulteriori informazioni

Ulteriori informazioni

Scaricare la documentazione di supporto, comprese le schede tecniche dei prodotti, le informazioni sulla progettazione e i casi di studio